Dal Municipio 5 notizie contrastanti sul trasporto scolastico per i primi iscritti

0
64

APPUNTAMENTO DOMANI MATTINA PER CHIEDERE CHIARIMENTI.

Pensavamo che la problematica fosse risolta e invece eccoci di nuovo qui a parlare di bambini ammessi e bambini esclusi dalle corse dei pulmini, come se il diritto allo studio non fosse per tutti uguale, ma avesse delle “fasce privilegiate”.

Alcuni genitori ci avevano informato della questione riguardante in particolare “i nuovi iscritti”, già prima della ripresa delle attività del Comitato e noi ci siamo messi subito in contatto (informalmente) con i responsabili dell’Ufficio preposto del Municipio 5, chiedendo di analizzare a fondo la questione e di essere tempestivamente informati in merito alle possibili soluzioni.

Ad oggi, però, le notizie assunte dal C.d.Q. sull’argomento sono nettamente discordanti tra loro.

Infatti, mentre ad alcuni genitori che si sono recati presso gli uffici di via Tiburtina è stata garantita la soluzione al problema, ai referenti del Comitato (al telefono) è stato detto tutto il contrario, mentre nelle scuole l’elenco non prevede i nuovi iscritti.

Abbiamo quindi deciso di inviare un fax urgentissimo alla Dirigente del Servizio Scolastico del Municipio 5, per chiedere “formalmente” un chiarimento in merito.

Questa è la situazione.

A pochissimi giorni dall’apertura delle scuole, i genitori dei bambini “nuovi iscritti” ancora non sanno se i propri figli potranno usufruire del servizio di trasporto scolastico oppure no.

Qual’è la differenza tra un bambino che va in terza – ed usufruisce del servizio – e uno che entra oggi in prima elementare, se risiedono entrambi nello stesso quartiere senza scuole?

Stiamo forse parlando di “discriminazione”?

Per chiarire questo punto, una delegazione del Comitato di Quartiere si recherà già domani mattina alle ore 11:00 presso l’Ufficio Trasporto Scolastico – Segreteria della Dottoressa Amici – Via Tiburtina 1163.

Chiunque volesse accompagnarci è bene accetto.

Ovviamente, speriamo che, come negli anni scorsi, tutto questo si risolva presto e a tutti i bambini venga garantito il diritto a frequentare la “scuola dell’obbligo”.

A.S.S.C. Casal Monastero
IlDirettivo

Media voto: 3.00 su 5.00