Due incontri con il Sindaco di Roma (1° parte)

FINALMENTE QUALCOSA SI MUOVE!!
A seguito della lettera inviata dal LABORATORIO V (Coordinamento tra Associazioni e Comitati, di cui facciamo parte) al Sindaco di Roma in data 07/09/2006, con la quale venivano evidenziati i ritardi accumulati dalla P.A. sul nostro territorio, siamo stati convocati in Campidoglio, lunedì 11 settembre u.s. per fare il “punto della situazione”. Dopo aver rappresentato il nostro disagio derivante appunto dall’attuale situazione, abbiamo ottenuto le date per due incontri (29 settembre e 02 ottobre p.v.) nei quali rappresentare, al Sindaco e agli Assessori preposti, le diverse problematiche che i cittadini chiedono di risolvere.

INCONTRO DEL 29 SETTEMBRE
Insieme ai Rappresentanti del Laboratorio V e alla Segreteria Particolare del Sindaco, partecipano i rappresentanti del Municipio V (Tecnici e Assessorati) – Dipartimento VII Mobilità (Tecnici e Ass.to) – Dip. IX Piani di Zona (Tecnici e Ass.to) – Dip. XII Lavori Pubblici (Assessorato) –ATAC (Presidenza e Tecnici)

Il quadro che segue è, in sintesi, un riassunto di quanto scaturito nel primo dei due incontri e possiamo certamente affermare che: FINALMENTE QUALCOSA SI MUOVE.


PROLUNGAMENTO METROPOLITANA LINEA B
Con ogni probabilità questa è l’opera più attesa nel quadrante e quella che richiede l’investimento economico più elevato, circa 450 milioni di Euro.
Le tre note positive scaturite su questo argomento sono:

  1. il finanziamento del 25 percento dell’opera da parte della Regione Lazio, pari a 99 milioni di euro;
  2. l’affidamento all’Impresa degli scavi archeologici sul tracciato della Metro previsto nel progetto (il 12 ottobre p.v. sarà firmato il contratto per 11 aree da indagare a cura del Cons. Coop. Ravennate – sotto la supervisione della Soprintendenza);
  3. l’approvazione del Progetto Preliminare successivo al rilascio (non ancora acquisiti ma promessi a breve) dei Nulla Osta mancanti quali la Valutazione Impatto Ambientale e quello della Soprintendenza (per la demolizione del Casale).

Cosa significa questo in termini di tempo?

  • significa che il Progetto Preliminare sarà approvato entro aprile 2007.
  • che l’Amministrazione Comunale sta predisponendo, in questi giorni, quanto di propria competenza per reperire il finanziamento mancante in forza dei Poteri Speciali acquisiti recentemente sulla Mobilità.
  • che noi solleciteremo, continuamente, gli Uffici, affinché venga redatto il Progetto Definitivo Cantierabile – entro il 2007 (Aspettiamo un impegno sulle date dall’Assessore ai Trasporti, Sig. Calamante, che in precedenza lo aveva annunciato con sicurezza per settembre 2006, cosa non avvenuta).

Nel frattempo gli organi di stampa nei loro articoli continuano a dimenticare questo Prolungamento, speriamo solo lo ricordino….. in sede di Bilancio.


MEZZI DI TRASPORTO PUBBLICO
Anche qui qualcosa si muove, infatti abbiamo assistito all’arrivo del Bus 344 Scolastico (dal 2 ottobre) al quale seguirà, entro l’anno in corso (così ci è stato garantito), l’arrivo della linea del 344 Pubblica che in questa fase lambirà soltanto i quartieri di Torraccia e Casal Monastero, successivamente li attraverserà e li collegherà tra loro (stanziamento nuovi fondi per l’anno 2007). Per quanto riguarda il Bus 404, l’ATAC ha già provveduto (nel giugno scorso) a riprogrammare i “tempi al giro” (11% di passaggi in più era la previsione), ma questo provvedimento non ha prodotto risultati apprezzabili, di conseguenza ATAC prevede un nuovo ciclo di riprogrammazione o altri interventi “risolutori” del problema (più vetture?). Per il 308 è stata richiesta una fermata in prossimità di via Cappi (più vicina possibile a Torraccia) e una davanti la Centrale del Latte, sempre in attesa che venga messo in funzione il semaforo di via Dante da Maiano per spostare il capolinea nel P.Z. di Casal Monastero. Abbiamo chiesto all’ATAC di monitorare e migliorare anche il servizio del 444 e del 343. Non è stata recepita la richiesta di estendere a tutta la settimana la linea Bus 163 festiva.


ELETTRODOTTI DI CASAL MONASTERO E TORRACCIA
Sono stati opportunamente richiesti nel bilancio comunale triennale 2007/2009 i fondi per interrare i due elettrodotti, se questi fondi saranno stanziati (e lo sapremo presto) si procederà alla stesura del progetto per l’interramento (Soc. Terna) che prevede tempi lunghi ma non biblici. Buone notizie intanto per l’elettrodotto di Torraccia, sembra che questo sarà presto disattivato dall’ACEA e quindi non potrà più nuocere alla salute dei cittadini ma resterà solo un problema “estetico” in attesa dello smantellamento.


SVINCOLO USCITA 12 DEL G.R.A.
Anche se questo tema è stato discusso, non sono state date soluzioni, almeno nel breve periodo. Torneremo ad affrontarlo con l’Assessorato ai LL.PP. chiedendo nuovamente che sia “anticipato” il riassetto, come da progetto, dello svincolo previsto dal prolungamento della Metropolitana linea B.


ADEGUAMENTO IN SEDE DI VIA TIBURTINA
Abbiamo avuto conferma che i lavori sono attualmente in corso e che la Soprintendenza Archeologica, che attualmente sta seguendo gli scavi sulle “complanari”, a breve potrebbe rilasciare il proprio benestare, sempre che non ci siano ritrovamenti importanti.
Nell’occasione siamo tornati a sollecitare la realizzazione un marciapiede con illuminazione pubblica su via di S. Alessandro. Chiediamo che ai Comitati sia fornito un progetto per portare a conoscenza dei cittadini quale sarà il nuovo assetto di via Tiburtina. Inoltre ai referenti del Municipio V è stata rinnovata la richiesta di installare urgentemente un semaforo pedonale in via di S. Alessandro.


OPERE DI URBANIZZAZIONE CASAL MONASTERO
Da questo tema sono arrivate le notizie migliori, dopo tanta attesa l’Assessorato ai LL.PP. presso il Dip. IX ha garantito che:

  1. entro ottobre c.a. riprenderanno i lavori della piazza 10 (via E. Savelli – fronte Eurospin) prevedendo anche la sistemazione “a raso” delle aree verdi attigue;
  2. il progetto preliminare della piazza 2 (in fondo a viale Ratto delle Sabine – fronte Snai) è già stato approvato, ora è in corso di redazione il progetto definitivo e si prevede l’inizio dei lavori per marzo 2007.

SCUOLE
E’ confermato che entro il 2006 inizieranno i lavori della scuola media di Casal Monastero, frutto del concorso internazionale denominato “Tre Scuole Belle a Roma”.
Per la scuola Elementare di Casal Monastero, l’Assessorato ai LL.PP. si è impegnato a “Incalzare” gli Uffici competenti per indire la nuova gara entro l’anno in corso.
Inoltre le lunghe liste d’attesa alla materna e all’Asilo Nido di Casal Monastero, richiedono un impegno concreto per la realizzazione dei nuovi edifici previsti nel Piano e sembra che l’asilo di via Poppea Sabina sia a buon punto (sono stati effettuati i sondaggi in questi giorni) per poter vedere l’inizio dei lavori nel 2007, mentre nell’area 2 (fronte Snai) sarà realizzata una scuola materna (inizio lavori previsto per marzo 2007).
Abbiamo ritenuto doveroso evidenziare che, sebbene sia prossimo l’inizio dei lavori della media di Casal Monastero, questa struttura potrebbe non essere sufficiente a coprire il fabbisogno degli studenti della zona, quindi si potrebbe sin d’ora iniziare a finanziare una nuova scuola media da realizzare nelle aree scolastiche previste negli art. 11.
Ci è stato poi confermato l’interesse della Provincia di Roma per la realizzazione di un liceo nell’area attigua al Punto Verde Qualità di Torraccia, questo sarebbe un passo davvero importante per tutta la zona, chiederemo notizie direttamente alla Provincia.


PARCO DI VIA ALDO SANDULLI (TORRACCIA): ILLUMINAZIONE ED IRRIGAZIONE
Per quanto riguarda l’impianto di irrigazione, il Dip. X ha assicurato che sarà realizzato a breve, affidando i lavori in tempi rapidi. Mentre per quel che attiene l’impianto di illuminazione, il Dip. IX dichiara che questo sarà sostituito con pali e lampade più idonee entro circa 60 giorni.