Paola Mercaldo

“Primo amore”

Uffa questa salita e che caldo!
Quanto ci mettono a crescere qui gli alberi?
E dire che quando li abbiamo piantati tutti insieme eravamo sicuri di vederli cresciuti il giorno dopo:
come mio fratello piccolo, che ogni mattina appena sveglio dice: “Guardami, sono diventato grande anche io!”.
Chissà se stavolta lei mi vede appena scende dall’autobus.
Già, l’autobus, forse cresceranno prima gli alberi dell’arrivo del 404!
Ma non mi importa. Sto qui.
Chissà se oggi si e’ fatta le treccine…chissà se sorriderà alla mia bici nuova…chissà se si ricorda di me.
Chissà.