Nuova Scuola Media di Casal Monastero…

0
79

…PRIMO OBIETTIVO RAGGIUNTO, ASSEGNATE ALLA FELLINI SIA LA MEDIA CHE L’ELEMENTARE.

EVVIVA, CI SIAMO RIUSCITI !!!
Qualcuno ci ha criticato, altri non ci hanno permesso di parlare, c’è poi chi ha addirittura tentato di togliere i cartelloni a noi e ai bambini ma, fortunatamente, la civile protesta messa in atto durante l’inaugurazione della nuova scuola media ha dato un primo – importantissimo – risultato positivo.

L’impegno preso dal Sindaco e dagli Assessori è stato mantenuto, ed infatti la precedente Deliberazione n.361 del 2/11/2011 sul dimensionamento scolastico, è stata modificata dalla Giunta Capitolina con la n.392 del 7/12/2011, che assegna alla scuola F. Fellini i due nuovi plessi scolastici di Casal Monastero, l’elementare e la media. (allegato pdf)
Proprio quello che volevamo, sia noi, che i genitori dei 60 bambini confinati nella scuola di via Buazzelli, per dare ai ragazzi una continuità didattica, senza interruzioni o continui cambiamenti di professori.
E’ presto però per cantare vittoria, troveremo ancora molte insidie lungo il cammino che ci condurrà alla messa a regime dell’istituto scolastico, ma il primo passo è stato fatto e ora bisogna andare avanti, con la consegna ufficiale delle chiavi della scuola alla Preside, con l’ingresso degli studenti e con il primo Open Day per le iscrizioni del prossimo anno scolastico (possibile data: Domenica 15 gennaio 2012).
La data è ancora ufficiosa e sarà confermata solo ai primi di gennaio, quando, si spera, la situazione sarà più chiara.

Intanto, il Comitato sta collaborando con i genitori della scuola elementare di Piazza Paolo Rossi per riuscire a recuperare un organico adeguato per le classi prime dell’istituto, attualmente insufficiente sia nel numero dei docenti che del personale ausiliario.
Per superare la questione, alcuni genitori – molti dei quali residenti qui a Casal Monastero – si sono “rimboccati le maniche” ed hanno contattato degli avvocati specializzati sulla materia, i quali hanno predisposto un ricorso al TAR che, per altri casi simili, si è rivelato vincente.
Ma tutto questo ha un costo elevato e la buona volontà dei genitori non basta da sola a pagare le spese, occorre l’aiuto di tutti i genitori coinvolti, dei cittadini coscienziosi e del Comitato di Quartiere che, come sempre, quando si tratta di aiutare la comunità, contribuirà sia in termini di divulgazione che in termini economici.
Invitiamo quindi tutti i cittadini a partecipare alla raccolta fondi, anche coloro che non sono direttamente coinvolti nella vicenda, perché domani potrebbero trovarsi anche loro ad affrontare situazioni simili a quelle che oggi interessano questi genitori.

A.S.S.C Casal Monastero
Il Direttivo

284 - Delibera_392
Media voto: 3.00 su 5.00