Alziamo lo sguardo per il nostro quartiere

0
286

In questi giorni la nostra comunità vive sulla propria pelle lo smarrimento di una tragedia.

Una tragedia che ha causato il dolore di tante famiglie, alle quali, senza ergerci a giudici, desideriamo manifestare la nostra vicinanza.

Le tante domande che ognuno di noi ha nella testa , la tristezza, l’amarezza e la voglia di esternare sempre in maniera civile la rabbia che ogni singolo abitante di questo piccolo quartiere in questi giorni ha espresso in vari modi , meritano di essere approfondite e di avere delle risposte perché è giusto interrogarci come persone, come genitori e come cittadini.

Il ruolo del Comitato è quello di dare voce al senso civico di un quartiere, di rivolgersi alle Istituzioni locali e di chiedere che Casal Monastero venga sempre più incluso nel tessuto sociale vivo della nostra città.

Le periferie da sempre rappresentano luoghi che subiscono, più di altre zone, una emarginazione sociale alla quale è difficile resistere ma che va combattuta prima che la stessa emarginazione dilaghi sempre di più.

Abbiamo bisogno di rammendare questo strappo sociale, ne abbiamo tutti un bisogno estremo, per vivere con dignità e serenità il nostro Quartiere, ma ne abbiamo bisogno soprattutto perché crediamo che investire nelle periferie rappresenti per le Istituzioni il miglior strumento di emancipazione sociale e culturale delle persone, ed economico per le periferie stesse.

Quello che manca è sotto gli occhi di tutti, e se davvero alle volte la vita non lascia agli adulti il tempo di alzare lo sguardo, è nei ragazzi, nelle loro aspettative disattese e nella loro irrequietezza, che il poco che abbiamo può sembrare un altro nulla.

Dobbiamo dare ai ragazzi la possibilità di vivere nel migliore dei modi questo bellissimo ed unico periodo della gioventù, dobbiamo dargli degli spazi di aggregazione per poter passare il tempo insieme in maniera spensierata. Dargli spazi per poter svolgere attività sportive, culturali e ricreative che li tenga lontano da ogni altra tentazione. Un ambiente che li accolga e che non li faccia percorrere strade alternative pericolose.

E soprattutto, dobbiamo dare alle ragazze ed ai ragazzi un esempio, dedicare un po’ di noi a loro, e dedicargli la nostra parte costruttiva.

È il momento di rimboccarci le maniche, pur vinti dallo sgomento e lavorare tutti insieme per raggiungere questi obiettivi.

Il Comitato di Quartiere si impegnerà sempre più per cercare di dare risposte concrete ai giovani del quartiere: siamo certi che i cittadini ci seguiranno e le Istituzioni saranno al nostro fianco in questo nostro sogno.

A.S.S.C. Casal Monastero
Il Direttivo

Media voto: 4.00 su 5.00