Barriere antirumore: sogno irrealizzabile?

0
52

Ho parlato questa mattina con l’Ing. Leccese del “XII dipartimento”, il quale segue direttamente la realizzazione di questo tipo di opere e volevo condividere con tutti quella che purtroppo sembrerebbe essere una notizia non proprio incoraggiante. Non ha potuto fare alcun tipo di previsione però ha detto chiaramente che c’è una carenza cronica di finanziamenti destinati a questo tipo di opere e pertanto io credo che sia veramente improbabile che possano vedere la luce.
In ogni caso ci siamo dati appuntamento per la seconda metà di Febbraio dato che in tale data sarà disponibile il bilancio approvato dal Consiglio Comunale.

Proporrei pertanto al Comitato di Quartiere di:
* frammentare la richiesta di “barriere antirumore” in opere più piccole e più dettagliate. Ad esempio:
– insonorizzazione del tratto di via Belmonte in sabina “in trincea” e relativi cavalcavia
– duna antirumore e barriera verde nel tratto dal cavalcavia alla Centrale del Latte
– insonorizzazione del tratto lungo il GRA

* fare pressione sulle autorità per ottenere che almeno qualcuna delle richieste fatte venga coperta con gli emendamenti al bilancio

* verificare la possibilità di realizzare qualcosa in concomitanza di altri lavori. Ad esempio si potrebbe sfruttare la movimentazione terra effettuata per le scuole per realizzare le dune o parte di esse.

Sarà molto difficile ottenere qualcosa, ma credo che solo l’iniziativa delle persone e del Comitato di Quartiere potrà mantenere viva la possibilità di realizzare qualcosa.

Un saluto e un Augurio di Buon Natale a tutti.

Marco Martini

Media voto: 3.00 su 5.00