Trasporto scolastico e diritti dei minori di Casal Monastero (Pendolari)

0
96

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di sfogo di una mamma del nostro quartiere:

Salve sono MARA Ombretta, conduco una dura e lunga battaglia, come già tutti sapete da tempo, per salvaguardare i diritti dei bambini, vi torno a ricordare come faccio da tempo, che il servizio trasporto scolastico è un “diritto del minore”. Nel quartiere di CASAL MONASTERO non ci sono scuole, quelle che ci sono non vi debbono rendere orgogliosi nell’averle realizzate, vista la loro scarsa capienza rapportata all’utenza.
Si sta mettendo in essere la decisione del V° municipio di tagliare le spese riducendo il numero delle vetture.
Mi chiedo: sono state visionate tutte le domande che sono giunte per il nuovo anno?
In base a quelle richieste di trasporto scolastico, non si può concedere come si legge nella domanda d’iscrizione il sevizio può essere richiesto, qualora si ritenesse indispensabile, durante l’anno scolastico purché si arrivi ad un numero superiore ai 15 bambini?!.
Sulle iniziative di ridurre le vetture, si parla solo delle linee 25 e 32, ora “sottocoperta” si parla anche della linea 19 dove sale una bambina portatrice di Handicap!!! Non vi vorrete macchiare di togliere un diritto a colei per la quale la legge è stata ideata, vi ricordo che il Bus per Handicappati non è utile all’inserimento sociale di questa bambina alla quale il servizio serve (visto che il danno non è motoriamente grave) anche per un migliore inserimento nella struttura della nostra società.
Si, la nostra società che rende pendolari già a tenera età i suoi figli, non garantendo loro le strutture di cui hanno bisogno.

Da un Comune tanto attento al SOCIALE mi aspetto una più attenta valutazione del caso, tentando di
ridurre le spese lì dove non si reca danno ai minori e al loro diritto di concorrere ad una effettiva attuazione del diritto allo studio.

Sicura che il problema – il NOSTRO problema – non sia solo riconducibile ad un problema di fondi, vi ricordo che il caso rientra nelle problematiche di sostegno alle famiglie nella questione del diritto ad una corretta ed effettiva attuazione al diritto allo studio.

Per chi non lo sapesse in sostituzione del servizio trasporto scolastico tolto dall’ente preposto, gli istituti scolastici mettono in contatto, ditte private con i genitori, per un servizio sostitutivo al modico prezzo di €80 al mese a bambino (tutto documentato sui portoni a vetro delle scuole), provate a pensare a chi ha più figli………Se questo non avvenisse in Italia, nessuno ci crederebbe mai…

FIDUCIOSA di una SENSATA ed ATTENTA valutazione del problema scuola e servizi per CASAL MONASTERO colgo l’occasione per ringraziarvi dell’attenzione RICORDANDOVI di non sottovalutare i DIRITTI dei MINORI.

MARA Ombretta

Come purtroppo spesso accade, questo municipio, sembra sordo agli appelli dei cittadini e per questo noi sposeremo la causa, inoltrando la sua lettera accorata, a tutti gli uffici preposti affinché sia garantito quel minimo di attenzione ai VERI problemi sociali.

A.S.S.C. Casal Monastero
Il Direttivo

Media voto: 3.00 su 5.00