Area a verde di Via Elisea Savelli…

0
104

…IL PROGETTO GIA’ LASCIAVA MOLTO A DESIDERARE, MA LA REALIZZAZIONE E’ ANCORA PEGGIO!

Speravamo che, con qualche aggiustamento “in corsa”, le aree a verde di Via Elisea Savelli potessero assumere un aspetto piacevole o quantomeno accettabile.

Come ben sapete, nei mesi scorsi abbiamo fatto davvero di tutto per porre rimedio ad alcune evidenti carenze progettuali e realizzative di quest’opera, che è sì secondaria ma non meno importante di altre, se non altro per l’aspetto estetico del quartiere e per la loro fruibilità.
Infatti, dopo aver effettuato numerosi incontri presso gli uffici e diversi sopralluoghi sul posto, siamo riusciti a far apportare le modifiche di seguito elencate, tra cui alcune molto importanti:

  • “addolcimento” delle discese da via Cenina e via Conti di Rieti;
  • spostamento dell’area cani da vicino alle abitazioni;
  • pulizia della zona attorno alla cabina ACEA;
  • eliminazione di tutti i cigli in cemento posti agli accessi pedonali e ciclo-pedonali;
  • mantenimento della continuità pedonale tra la prima e la seconda area;
  • ottenimento di alcuni giochi e zone d’ombra per una maggiore fruibilità delle aree.

Ovviamente, ci aspettavamo che questi accorgimenti potessero contribuire a rendere queste aree abbastanza gradevoli, nonostante l’inutile quanto dispendioso spreco di legname grezzo, ma purtroppo a causa della noncuranza della Direzione Lavori e dell’imperizia messa in atto dalla Ditta esecutrice, ciò non si è concretizzato.
Appare evidente, infatti, che il terreno non è stato lavorato adeguatamente per permettere l’attecchimento del prato (infatti stanno ricrescendo le canne dappertutto) né si è pensato di curare l’aspetto prettamente “estetico” delle aree, migliorando in qualche modo la forma della base dei piloni dell’alta tensione o piantando dei fiori o delle essenze colorate qua e là.
Non chiediamo di avere dei giardini stile “Ente Eur” ma “pretendiamo” che quando ci si scomputa quasi 1 Milione di Euro, si possano vedere dei risultati apprezzabili.
Pertanto, visto che questo ancora non è ancora avvenuto, abbiamo ritenuto doveroso scrivere, ancora una volta, agli uffici competenti – e per conoscenza anche al Sindaco di Roma – chiedendo un intervento risolutivo sulla questione (vedi nota allegata).

Ora, speriamo che vengano presi gli opportuni provvedimenti e che i cittadini possano finalmente apprezzare uno di quegli interventi di Opere di Urbanizzazione Secondaria effettuati “a scomputo” dagli operatori, in attesa di vederne – a breve – realizzati anche altri.

A.S.S.C. Casal Monastero
Il Direttivo

228 - Segnalazione_al_Dip_IX
Media voto: 3.00 su 5.00