Inaugurazione nuova scuola elementare

0
143

Mercoledì prossimo, 22 ottobre 2014, alle ore 8:30, il Sindaco di Roma Ignazio Marino e l’Assessore ai Lavori Pubblici Paolo Masini, accompagnati dal Presidente del Municipio IV Emiliano Sciascia, saranno qui nel nostro quartiere per inaugurare la nuova scuola elementare di viale Ratto delle Sabine 1.

Ovviamente non potrà essere una festa, per i seguenti motivi:

  1. L’umore dei cittadini sarà nero, dopo l’inspiegabile soppressione di due linee ATAC, 308P e 434, indispensabili per il nostro quartiere e per i tanti ragazzi che frequentano gli istituti superiori di via delle Vigne Nuove e Bufalotta;
  2. Essere riusciti a costruire una scuola in 13 anni è un record talmente negativo che non merita festoni e brindisi, la vera inaugurazione l’hanno già fatta i bambini quando hanno preso possesso dell’immobile;
  3. L’apertura con “sole” 4 classi ha lasciato “fuori” molti bambini, che ora sono costretti a fare i pendolari sui pulmini scolastici verso altri quartieri, pur avendo la scuola davanti casa, un ulteriore aggravio economico per le famiglie;
  4. La nuova scuola ha banchi e sedie per 15 aule pur ospitando soltanto 4 classi, ma non ha neanche una LIM, né un Computer, né un proiettore, uno stereo, un pianoforte a coda o altro materiale didattico all’avanguardia – come anche la scuola Media accanto, del resto;
  5. La scuola ha iniziato le lezioni pur essendo “fuori norma” in quanto, per le scuole con oltre 10 sezioni, la palestra è un requisito “obbligatorio”. Estratto dal D.M. Edilizia Scolastica del 18/12/1975 – 3.5.1. Palestre. tipo A1 – unità da 200 MQ più i relativi servizi per scuole elementari da 10 a 25 classi.

Insomma, poteva essere una festa ma non lo sarà.

Comunque, noi del C.d.Q. ci saremo anche stavolta, saremo lì presenti, non per ricevere i meritati elogi dopo anni di lettere e solleciti, non per aver contribuito all’apertura della scuola media adiacente, nè per aver tracciato il percorso per l’eliminazione degli elettrodotti (…e la lista potrebbe continuare a lungo), ma saremo li perché non molliamo mai e perché, ad ogni problema, cerchiamo di proporre una soluzione.

Saremo lì, quindi, come sempre, per chiedere che non vengano soppresse le linee ATAC 308P e 434 (presentando al Sindaco le oltre 350 firme raccolte in soli tre giorni) e che vengano realizzate quelle opere e quei servizi che ancora mancano al quartiere per migliorarlo definitivamente.
Partiremo proprio dalle scuole per chiedere:

  • la realizzazione della Palestra della Scuola Elementare;
  • l’apertura immediata della Nuova Scuola Materna di via Nomentum;
  • la necessità di dotare le nuove scuole di attrezzature didattiche moderne e funzionali;
  • l’accoglimento delle richieste di trasferimento dei bambini delle seconde e terze classi elementari.

Ovviamente, chiederemo anche:

  • lo stato degli atti per il Prolungamento della Metro B;
  • l’indizione della gara per il Parco Pubblico annesso alle Scuole;
  • la messa in sicurezza di Via di S. Alessandro (Rotatoria e Marciapiede);
  • la pulizia dei tombini stradali;
  • il rifacimento dell’asfalto di via di S. Alessandro e di Viale Ratto delle Sabine;
  • la realizzazione delle Piste Ciclo-Pedonali di collegamento con Torraccia e Settecamini.

Senza dimenticare la sporcizia e lo stato d’abbandono in cui versano i nostri marciapiedi e alcune aree verdi della zona, con l’AMA e la raccolta differenziata che ci stanno facendo “penare”. Insomma, saremo li a sollecitare il Sindaco e l’Assessore, in qualità di genitori e cittadini, come sempre diplomatici ma battaglieri, come sempre “dalla parte dei cittadini” !

A.S.S.C. Casal Monastero
Il Direttivo

Media voto: 3.00 su 5.00