Aree alternative per Isola Ecologica – Le proposte del CdQ da condividere con i cittadini

3
3

Cari amici nella foto allegata potete vedere le aree alternative, individuate dal CdQ, all’attuale ubicazione dell’isola ecologica Ama in via S. Alessandro, per dare seguito all’incontro di venerdì scorso con i Cittadini e i rappresentanti del Municipio.
Vi invitiamo ad indicarci qui o via email (cdq.casalmonastero@gmail.com) le vostre proposte in merito, ossia le aree che voi avreste individuato (se ne avete); sarà poi cura di tecnici specializzati nostri e del Municipio verificarne l’effettiva proprietà del Comune di Roma.
Le aree da noi individuate sono le seguenti:

Area A – Svincolo interno G.R.A – rotatoria lato Torraccia – zona campi e orti – terreno già espropriato per prolungamento Metro B;

Area B – Via Belmonte in Sabina in prossimità dello svincolo in immissione sul GRA – lato corsia esterna – adiacente “cementificio”, ricadente nell’area di realizzazione del PdZ (legge 167) o Compensazione edilizia Casal Monastero 2;

Area C – Via S. Alessandro – superato il ponticello su Via Belmonte in Sabina in direzione Nomentana – lato verso G.R.A. di fronte casa contoniera e ricadente su area 167 PdZ Casal Monastero 2;

Area D – Via Belmonte in Sabina – subito dopo la Centrale del Latte. Area interessata dall’interramento elettrodotto – da verificare effettiva disponibilità.

Altre aree idonee alla realizzazione dell’isola ecologica potrebbero essere individuate nei PdZ di Casal Monastero 3 e 4 o nei pressi dello svincolo del “Consorzio Casal Monastero”.

Le nostre proposte e quelle dei Cittadini saranno accolte e valutate nel corso della prossima Commissione Ambiente che si terrà giovedì 8 settembre alle ore 11 presso la sede del Municipio IV (Via Tiburtina 1163), a cui dovrebbero partecipare anche rappresentanti di Ama e Acea.
Grazie a tutti per l’apporto e la collaborazione!

CdQ Casal Monastero
Il Direttivo dei Sempre Attivi

MappaIsole

Media voto: 4.00 su 5.00

3 Commenti

  1. Scusate ma come si può proporre l’Area A se è già stata espropriata per il prolungamento della metro B? Poi che facciamo, bisogna far rifare tutto il progetto della metro B daccapo perché su quell’area è stata fatta l’isola ecologica? Io la escluderei, proprio per non creare altri problemi per questo prolungamento che attendiamo da tanti anni.

  2. l’impressione è che il focus dell’argomento si sia già spostato sulla ricerca dei fortunati abitanti di Casalmonastero cui cercare di attribuire il maggior disagio, considerato che alla fine l’isola ecologica si farà.
    Non conosco i criteri secondo i quali siano state individuate le quattro aree “suggerite” senza disporre del progetto di massima (sempre che esista) dell’isola ecologica come intende realizzarla l’AMA. in questo campo si spazia dalle isole ecologice “bomboniera” quali quella di Via della Bufalotta che è più pulita ed ordinata di qualsiasi parco giochi di periferia, a siti come Laurentina o Ponte Mammolo, di ben diverse dimensioni.
    Pertanto, senza questa indispensabile informazione, propongo anche io delle aree:
    1 L’area incolta delimitata da via Armenise, Via Sant’Alessandro ed il canale. facilmente raggiungibile fdalla Tiburtina senza attraversare il quartiere Casalmonastero.
    2 L’area praticamente invisibile agli occhi delimitata dalla corsia esterna del GRA, la rampa di accesso a Via Belmonte Sabina e Via Elisea Savelli. dove c’è già lo sfasciacorrozze, per intenderci
    3 Sfruttare “il nulla” che c’è tra le due corsie di Via Belmonte in Sabina in prossimità del GRA. potrebbe magari essere l’occasione per valorizzare anche pedonalmente il colelgameno di fatti ad oggi penoso tra casalmonastero e Torraccia.
    questa la mia proposta senza ovviamente conoscere piani di zona, aree espropriate, metropolitana che mai arriverà ecc.
    saluti. Maurizio.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.