Casal Monastero, troppi incidenti lungo via Belmonte in Sabina: chiesta la messa in sicurezza

0
217

dal sito www.terzobinario.it

di Claudio Bellumori

Un’auto ribaltata nello scontro tra due veicoli, una Ford Fiesta e una Opel Corsa: questo quanto accaduto mercoledì scorso. Non ci sono stati feriti – sul posto per i rilievi la Polizia locale del Gruppo IV Tiburtino – ma inevitabilmente è tornato in auge il tema della sicurezza su via Belmonte in Sabina, strada ad alto scorrimento che congiunge l’uscita 12 del Grande Raccordo Anulare a Casal Monastero, ma anche a Torraccia e San Basilio, oltre che ai Comuni di Guidonia Montecelio e Fonte Nuova.

Adriano Brescia, consigliere dell’associazione Comitato di quartiere Casal Monastero, si occupa di viabilità. E, osservando un po’ i dati, ha raccontato a Terzo Binario: “Nel tempo ci sono stati tanti incidenti stradali. Tra il 2018 e il 2019 abbiamo inviato mail e segnalazioni al Municipio IV e alla Polizia locale. Abbiamo evidenziato la pericolosità di via Belmonte in Sabina: a nostro avviso necessita di una messa in sicurezza. Ma non abbiamo ottenuto, per adesso, alcuna risposta”.

Tra l’altro, Brescia ha notato: “Il prolungamento della linea B della metropolitana, oltre ad aggiungere due fermate, ossia San Basilio e Casal Monastero-Torraccia, prevedeva nel progetto il rifacimento e miglioramento di via Belmonte in Sabina. La frenata sulla realizzazione dell’opera non rappresenta certo un punto favorevole per noi. Rischiamo di non vedere interventi a vantaggio del tratto stradale”.

L’Associazione Comitato di quartiere Casal Monastero, ha terminato Brescia, continuerà a far sentire la propria voce sulla questione: “Non ci fermeremo, questo è ovvio. In primis andrebbero implementate illuminazione e segnaletica, orizzontale e verticale. Questi sono i nostri suggerimenti, le decisioni poi spettano ad altri”.

Media voto: 4.00 su 5.00