Settantaquattro

0
681

E’ il numero delle famiglie che fino ad oggi la nostra comunità ha aiutato da quando è iniziata l’emergenza Coronavirus.

Il Comitato di Quartiere si è assunto, insieme ad altri, il ruolo organizzativo nella gestione di alcuni aspetti sociali di questa crisi, e grazie al contributo di tanti è stato possibile mettere in piedi quella che con orgoglio definiamo la nostra piccola macchina degli aiuti.
Molte attività commerciali si sono rese disponibili ed hanno contribuito direttamente od indirettamente alla raccolta di beni di prima necessità da distribuire alle famiglie in difficoltà.
Presso i supermercati di quartiere Conad, Emme Più ed Eurospin è possibile lasciare la merce che intendiamo donare ogni volta che facciamo la spesa. Davanti al Supermercato Elite invece potete trovare, nelle date pubblicate sul nostro sito, membri del direttivo, soci del Comitato di Quartiere e volontari della Protezione Civile Radio Soccorso Roma ODV che si occupano della raccolta.

Anche altri esercenti del quartiere stanno collaborando nell’organizzazione o attraverso la donazione diretta dei loro prodotti, ed il nostro ringraziamento va alla Centrale del Latte di Roma, alla Pizzeria Griglieria Chicco di Grano, alla Pasticceria La Sabina, alla Macelleria Le Sabine, al negozio di frutta e verdura Mondo Frutta di Torraccia.

Il Comitato di Quartiere raccoglie i prodotti donati, si occupa di preparare i pacchi e di smistare anche alla Parrocchia di Sant’Enrico parte di quanto raccolto. Successivamente i pacchi vengono consegnati alle famiglie, sulla base delle richieste pervenute al Comitato di Quartiere ed alla Protezione Civile, che si relaziona a tal fine anche con il Dipartimento delle Politiche Sociali del Comune di Roma.

Le persone che ricevono gli aiuti vivono nel nostro e nei quartieri immediatamente limitrofi.
Vogliamo ricordare anche il prezioso lavoro del quale si fanno carico i religiosi ed i volontari della Parrocchia di Sant’Enrico e quindi ringraziare loro e tutti quelli che mostrano la loro generosità attraverso loro.

Abbiamo anche assistito alla nascita di gruppi spontanei di aiuto nel nostro quartiere, autogestiti ed organizzati attraverso i social networks, che si occupano anch’essi di rendere meno difficile questo momento per le persone più in difficoltà, e vogliamo anche citare, tra questi esempi di altruismo, coloro che nell’androne del proprio condominio hanno sistemato una semplice scatola di cartone dentro la quale chi può lascia e chi non può prende.

Ci impegneremo a dare continuità a questa iniziativa indipendentemente dalle date di ripresa delle attività economiche ed il Comitato di Quartiere è sempre attivo per aiutare chiunque si trovi in un momento di difficoltà.

Ringraziamo tutti coloro che, all’interno delle associazioni o degli esercizi commerciali che abbiamo citato, o semplicemente di propria iniziativa, si danno concretamente da fare per rendere questi giorni un po’ meno complicati.

Quello che sta accadendo è qualcosa di grave e faticoso per tutti, ma oggi sentivamo il bisogno di fare il punto di quante cose belle possano nascere nei momenti difficili.
La generosità del nostro quartiere è una di queste, e noi non avevamo dubbi.

A.S.S.C. Casal Monastero
Il Direttivo

Media voto: 4.33 su 5.00