Piccole grandi soddisfazioni

    0
    41

    Riceviamo e pubblichiamo questa mail che racconta il lieto fine di una vicenda legata al trasporto scolastico.

    Ciao a tutti, quando una storia finisce bene è giusto condividerla con gli altri. Brevemente racconterò la nostra.

    Siamo una famiglia con due figlie piccole e abitiamo a Casal Monastero, lo scorso anno, all’atto di scegliere la scuola materna per la nostra bimba più piccola, la preferenza era ovviamente ricaduta sulla scuola del quartiere denominata “Casale Azzurro” ma, per la ben nota indisponibilità di posti, la nostra bimba e’ risultata fuori graduatoria.

    Pertanto, tra le varie possibilità che ci sono state presentate da parte dell’ufficio scolastico municipale la scelta è ricaduta sull’istituto denominato Pratolungo e al momento della conferma della scuola abbiamo presentato la domanda per usufruire del relativo trasporto scolastico, senza alcuna obiezione da parte dell’ufficio stesso.

    Solo a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico abbiamo saputo, informalmente, che il trasporto per quella scuola non era previsto per i nuovi iscritti e che quindi nostra figlia avremmo dovuto accompagnarla noi per tutto l’anno, mentre la sorella maggiore usufruiva regolarmente del servizio.

    Potete facilmente immaginare i pianti disperati della piccola e il disagio per noi genitori che lavoriamo entrambi.

    Da quel momento, alle nostre richieste di spiegazioni, si sono susseguite una serie di notizie negative e contrastanti che abbiamo ricevuto sempre e soltanto per telefono dall’ufficio scolastico e dall’ufficio che gestisce il trasporto.

    I motivi del diniego sono stati diversi: servizio a termine per quell’istituto, indisponibilità di posti sulle vetture, presenza di un servizio di trasporto pubblico cittadino, ed altri ancora.

    Ma noi non ci siamo arresi, perché continuavamo a vedere vetture semivuote passare regolarmente alla fermata e questo ci ha spinto ad insistere ancora.

    Alla fine, dopo diverse telefonate e contatti infruttuosi, decidiamo di scrivere una E-mail al direttore del V Municipio ed informiamo anche il Comitato di Quartiere della nostra situazione.

    Il risultato non si è fatto attendere, gli uffici del trasporto scolastico hanno eseguito delle verifiche sulla disponibilità di posti sulla relativa linea che collega il nostro quartiere con la scuola di Pratolungo, cosa che fino a quel momento non era stata fatta e……udite, udite, a metà novembre finalmente ci hanno chiamato dal Municipio per dirci su quale vettura poteva salire la bambina !!!!!

    Ringraziamo quindi il Municipio che ha ascoltato le nostre legittime richieste e Alessandro Zaghini, Presidente del Comitato di Quartiere, che si è interessato presso l’ufficio del trasporto scolastico per sollecitare la soluzione della storia……mettendo a nostra disposizione il suo tempo.

    Adele

    Media voto: 3.00 su 5.00