Nuovo incontro del V Municipio con i comitati – Problema scuole e bus al photofinish?

0
8

Mercoledì 14/3/2012 si è svolto l’atteso incontro voluto dal Presidente del V Municipio con gli Uffici Tecnici Municipali e tutti i Comitati di Quartiere, nella gremita Sala Consiliare della sede di Via Tiburtina 1163.

A conferma dell’importanza di questo incontro, la numerosa rappresentanza di quasi tutti i Comitati del nostro Municipio: Settecamini, S.Basilio, Casal Bertone, Casal De Pazzi, Colli Aniene, Tiburtino III e molti altri. In rappresentanza del nostro Comitato, hanno partecipato all’incontro i Consiglieri Luisa De Simone, Giuseppe Puzzo e Giuseppe Salvi.

Per il V Municipio erano presenti il Presidente Ivano Caradonna, l’Ass. Acchiardi (Politiche Sociali, Servizi, Pol. Sanitarie), l’Arch. Colasanti (Dirigente U.O.T.), l’Ass. Callea (Mobilità, Att. Produttive), l’Ass. Caprari (Bilancio, Lavori Pubblici).

Il Presidente Caradonna nel prendere la parola ha salutato tutti i convenuti ed ha espresso la sua ferma intenzione di sistematizzare questi incontri, ossia di renderli un appuntamento fisso, preferibilmente con cadenza mensile. E questa ci sembra la prima, importante notizia da comunicare a tutti i cittadini!

D’ora in poi sarà possibile, infatti, confrontarsi con questa importante Istituzione almeno una volta al mese, abbreviando (si spera) i faticosi iter risolutivi di tanti problemi. E per di più, con tanti testimoni presenti alle promesse fatte! (Per la serie verba volant, sed “auricola” manent…). Scherzi a parte, apprezziamo molto, al momento, questa encomiabile iniziativa volta ad accogliere con puntualità le annose istanze dei Comitati e dei Cittadini. E, del resto, lo stesso Caradonna ha affermato in questa occasione che “questa governance comune è l’unica strada percorribile”.

A turno, si sono succeduti nel prendere la parola e ad esporre le proprie richieste, tutti i Comitati. Il Presidente Caradonna e il suo Staff hanno fornito a loro volta risposte crediamo abbastanza esaustive in base alle rispettive competenze, e avviato in molti casi processi di risoluzione ai problemi insoluti. E’ stato inoltre evidenziato che alcune problematiche (scuole, viabilità, verde) sono comuni a molti Quartieri, aspetto che potrebbe aumentarne la rilevanza e costituire maggiore forza postulativa e quindi risolutiva. (Come diciamo sempre noi, “l’unione fa la forza!”).

Quando è stato il nostro turno, abbiamo scelto di dare la precedenza ai problemi più urgenti relativi alle Scuole e al trasporto scolastico, di cui il Presidente sembrava ben informato, sottolineando che i restanti ed altrettanto urgenti ed importanti problemi (Nuova edilizia e Metro B, sicurezza, viabilità, elettrodotto, etc.), dovranno essere affrontati a breve.

Riassumendo, uno stralcio di quanto detto:

Abbiamo evidenziato l’esasperante ripetersi, ogni santissimo anno, dell’assurda disposizione che esclude il nostro quartiere dal Servizio di Trasporto Scolastico, salvo poi essere rivista e annullata a seguito di faticosi interventi del Comitato e degli snervati genitori, (interventi che, peraltro, impegnano i loro Uffici più volte e per lo stesso motivo), negando di fatto, per un’ inspiegabile ”incomprensione burocratica”, chiamiamola così, un Servizio fondamentale per i Cittadini più deboli, ovvero i bambini; forse avremmo dovuto ricordare anche in questa occasione che quel Servizio non è una cortesia elargita a piacere, ma un diritto sancito dalla Legge Regione Lazio n.29 del 30.03.1992. Abbiamo poi chiesto con ironia costruttiva se per caso tutto ciò accadesse perché dal prossimo anno scolastico le scuole materna ed elementare saranno disponibili….. ma nessuno si è sbilanciato….. A seguire, abbiamo illustrato a fondo il problema della vergognosa storia della Nuova Scuola Media inizialmente assegnata alla SMS Fellini e poi passata alla Gandhi, e Caradonna, manifestando grande solidarietà, ha sottolineato che con il Dimensionamento Scolastico Regionale è stata cancellata la precedente Delibera Municipale, nonché quella Comunale, che assegnavano la nuova scuola proprio alla Fellini, mentre l’attuale scelta ha tolto dignità non solo al loro lavoro, ma soprattutto ai nostri figli.
Abbiamo in sostanza chiesto al Presidente Caradonna di affiancarci in queste battaglie intervenendo direttamente fino a dove il Municipio è chiamato a rispondere per competenza, e ad attuare una decisa mediazione amministrativa con tutti gli altri Enti (Provincia, Regione e MIUR per il caso della Fellini).
Caradonna ha confermato la sua piena disponibilità in tal senso, ed ha poi manifestato la propria intenzione di discutere personalmente di questi problemi con l’Assessore Capitolino G. De Palo (Famiglia, Educazione, Giovani), in un loro incontro che si terrà la prossima settimana (il 22/3/2012).
Alla nostra richiesta di partecipazione diretta a questo incontro è seguita, la mattina dopo, una solerte telefonata d’invito da parte della Segreteria della Presidenza Municipale, per concederci di intervenire al termine dell’incontro tra De Palo e Caradonna, i quali ci informeranno personalmente sulle nostre richieste!
E anche questa ci sembra al momento una notizia che lascia ben sperare.

Un altro punto che riteniamo molto importante riguarda il problema delle competenze: molto spesso è infatti difficile capire bene a chi rivolgersi per segnalare problemi come il degrado delle aree verdi abbandonate (uno dei problemi comuni a molti Quartieri.) Il Municipio ha comunicato che provvederà ad istituire un Anagrafe Patrimoniale, ossia una sorta di “censimento delle aree verdi abbandonate” in modo da poter risalire all’effettivo proprietario o all’ufficio competente, e che, nel frattempo, ci aiuteranno ad orientarci in questa giungla oscura: dunque, se vi siete persi in un mare di telefonate inutili, sappiate che da oggi potete telefonare direttamente al V Municipio e farvi dire a chi inoltrare la segnalazione. Utile servizio anche questo, no?
Per concludere c’è da dire che, sebbene questa buona occasione di confronto tra la Cosa Pubblica e le organizzazioni territoriali si sia trasformata ben presto in una vivace arena questuante (in molti hanno infatti sfogato a gran voce la propria stanchezza per l’ignavo persistere di alcuni problemi rimasti irrisolti per anni), noi ci auguriamo che il confronto possa proseguire con spirito collaborativo e di dialogo, e che dopo l’iniziale “tempesta” possa sopraggiungere la meritata “quiete”, e non l’oblio…

Sarà nostro compito aggiornarvi di continuo su questa nuova frontiera di comunicazione con il V Municipio, sperando, ancora una volta, che porti i tanto agognati frutti prima che diventino troppo amari.
Cordiali saluti a tutti,

A.S.S.C. Casal Monastero
Il Direttivo

300 - Caradonna_Incontri
Media voto: 3.00 su 5.00

Ultimo aggiornamento: