3 Giugno 2012: arriva il “Camper per la Sicurezza” – Importanti novità nel quartiere di Casal Monastero

0
16

Ci sono importanti novità per quanto riguarda la sicurezza dei cittadini di Casal Monstero. La scorsa settimana il C.d.Q. è stato invitato dal Primo Dirigente del Commissariato di San Basilio, ad un incontro, cui hanno partecipato i rappresentanti di vari comitati di quartiere operanti nella zona del V municipio (Colli Anieni, San Basilio, Torraccia, Comitato San Cleto, ecc.), volto ad illustrare una iniziativa fortemente voluta dal Questore, intesa ad un instaurare un rapporto diretto e maggiormente partecipativo tra le realtà territoriali dei vari quartieri romani (quali per l’appunto i comitati di quartiere) e la Polizia di Stato.

L’iniziativa consiste in un progetto di partnerariato tra le associazioni dei cittadini e Polizia di Stato. Tale progetto prevede una figura, all’interno del Commissariato, che funga da referente unico per le segnalazioni ed il controllo degli episodi di criminalità che avvengono nel quartiere in modo che le Forze dell’Ordine possano disporre di un quadro organico e, sopratutto, aggiornato, delle maggiori problematiche di rilevanza penale che affliggono il territorio.

Il concetto alla base del progetto è molto semplice. Alcune attività criminose, così come pesanti situazioni di disagio familiare, avvengono a livello di “condomio” e quindi difficilmente rilevabili facendo ricorso alla normale attività di controllo del territorio. Questo è tanto più vero quando i fatti non avvengono con una certa continuità ma episodicamente, rendendo difficoltoso il controllo sistematico degli avvenimenti. In quest’ottica è di fondamentale importanza il ruolo del cittadino che ha il dovere di segnalare i fatti alle Forze dell’Ordine che, a loro volta, hanno il compito di reprimere la criminalità. Tuttavia spesso accade che le segnalazioni sono fatte da soggetti diversi, a diverse istituzioni (pensiamo ai Carabinieri, alla GdF, ecc) e si corre quindi il rischio di “disperdere” elementi utili alle attività investigative o che potrebbero consentire di attribuire episodi apparentemente scollegati tra di loro ad un unico esescutore. Non da ultimo alcuni fatti non sono nemmeno segnalati, per paura di esporsi, nei confronti di taluni soggetti, con una pubblica denuncia.

In tale quadro il C.d.Q. può fungere da referente per i cittandini facendosi carico di segnalare agli organi di PS le situazioni maggiormente critiche. Attenzione però: questo non vuol dire che il C.d.Q. possa sostituirsi ai cittadini, che DEVONO continuare a sporgere denuncia per attività criminali che possono danneggiarli (ad esempio un furto), ma può, come già detto, raccogliere varie segnalazioni al fine di fornire un quadro più completo della situazione alle Forze di Polizia. Quindi SEGNALATE, SEGNALATE, SEGNALATE. Non stancatevi mai di farlo, anche quando può sembrare inutile. La ricorrenza e le modalità di alcuni comportamenti criminali sono elementi preziosi per le attività di contrasto e prevenzione. Potete scegliere qualsiasi modo per farlo: passando in sede o mandando una e-mail, ad esempio. Se richiesto dal cittadino che fa la segnalazione, il C.d.Q. garantirà sempre l’anonimato riportando verso l’alto solo l’episodio.

Questa iniziativa segna l’inizio di un nuovo rapporto, più collaborativo, tra la PS ed il cittadino che può fungere da elemento attivo nel contrasto alla criminalità.

Restando in argomento, nella mattinata di Domenica 3 giugno sarà presente per le strade di Casal Monastero il “Camper per la Sicurezza” (Viale Ratto delle Sabine, davanti alle scuole).
L’iniziativa, voluta dal C.d.Q., ci è stata comunicata dal Consigliere Comunale Maurizio SANTORI (presidente della Commissione sulle Sicurezza del Comune di Roma), nasce per raccogliere le idee e la percezione di sicurezza che hanno i cittadini rispetto al quartiere dove vivono. Tale presenza darà la possibilità ai cittadini di esprimersi su un così delicato argomento sopperendo, tra l’altro, alla mancanza dei quartieri di Casal Monastero e Torraccia nel sondaggio, pubblicato nei giorni scorsi sul sito, proprio riferito allo stesso argomento.

Invitiamo quindi i cittadini a segnalare – numerosi – ogni tipo di reato subito o problematica riscontrata nel quartiere.
Insomma, utilizziamo al meglio quest’ottima occasione per migliorare la sicurezza di Casal Monastero.

M. Miriello – Consigliere A.S.S.C. Casal Monastero – Delegato alla Sicurezza

A.S.S.C. Casal Monastero
Il Direttivo

Media voto: 3.00 su 5.00

Ultimo aggiornamento: