ATAC: scriviamo per cercare di risolvere vari problemi

0
26

Vi riportiamo il testo di due lettere che abbiamo inviato a chi di competenza per cercare di risolvere varie problematiche relative alle linee ATAC che attraversano il nostro quartiere e per gestire al meglio l’installazione di nuove pensiline alle varie fermate.

Alla Presidenza del Municipio V – c. a. Dr.ssa Micozzi Liliana
All’Assessore ai LL.PP. del Municipio V
Dr. A. Acchiardi – fax 06.4115023
Al Presidente dell’A.T.A.C. S.p.a. – fax 06.46952017
All’Assessorato alla Mobilità del Comune di Roma – fax 06.57283925

Roma, 11 /05/2010
Oggetto: Installazione pensiline alle fermate ATAC a Casal Monastero – Municipio 5.

Dopo un lungo periodo di pausa, sembra essere ripresa in questi giorni una nuova dislocazione di pensiline di attesa dei mezzi pubblici che interesserà anche la nostra zona.
Dai colloqui intercorsi con i responsabili dell’ATAC, sembra che, per Casal Monastero, le attuali installazioni interesseranno i seguenti 5 punti:

  • Via S. Giovanni in Argentella – ( Capolinea 404 ) – Palina n° 74302;
  • Via S. Giovanni in Argentella – Palina n° 74305;
  • Via S. Giovanni in Argentella – Palina n° 74301;
  • Via della Torre di Pratolungo – Palina n° 70566;
  • Oltre all’installazione dell’indispensabile pensilina di via Fabriano – Palina n°77774;

Tutto ciò premesso, non essendo a noi noto quale sarà l’effettiva consistenza numerica delle strutture che saranno collocate nel quartiere, vorremmo tornare ad evidenziare alcuni punti critici che sicuramente meritano di essere riconosciuti come prioritari, rispetto ad altri, nelle successive installazioni.
In particolare ci si riferisce alle seguenti fermate:

  • Via Crustumerium – Palina n° 70571;
  • Viale Eretum – ( Capolinea 434 ) – Palina n° 80526;

Per quest’ultime due, sembra che in passato siano emerse alcune difficoltà logistiche che ne hanno stoppato l’installazione; per la prima vi sarebbero dei problemi di intralcio con un passo carrabile; per la seconda problemi dovuti alla ridotta dimensione del marciapiede.

Stante il notevole tempo trascorso dagli ultimi sopralluoghi sul posto, nell’ottica di uno spirito di fattiva collaborazione, si invitano gli Uffici in indirizzo a voler riconsiderare tali ubicazioni e a verificare nuovamente la possibilità di dotare tali punti delle pensiline di attesa.

Fiduciosi nell’accoglimento di quanto richiesto, si coglie l’occasione per porgere
Cordiali Saluti.

Il Presidente
Alessandro Zaghini


 

Al Presidente dell’Azienda
“Roma Servizi per la Mobilità” – fax 06.46952017
All’Assessore ai Trasporti e Mobilità Urbana
del Comune di Roma – On. Sergio Marchi – fax 06.57283925
Al Presidente della Commissione Mobilità del Comune di Roma On. Antonello Aurigemma – fax 06.5759185
Alla Presidenza del Municipio V – fax 06.4115023
All’Assessore ai LL.PP. del Municipio V – fax 06.41218762

Roma, 21/06/2010

Oggetto: Verifica anomalie e richiesta modifiche strutturali sulle linee 404 e 308 interessanti il Piano di Zona D 1 Casal Monastero. Municipio 5

Ci giungono sempre più numerose, dai cittadini, segnalazioni di disservizi e richieste di miglioramenti sulle linee che collegano il quartiere con il resto della città.

In particolare viene fatto presente quanto segue:

  1. Linea 404: oltre alla cronica carenza di vetture e alle corse che puntualmente “saltano”, da diverse settimane è molto frequente il mancato funzionamento dell’aria condizionata degli autobus, condizione che, considerate le temperature dell’attuale periodo, arreca parecchi disagi ai viaggiatori. Il problema è stato fatto presente agli autisti, che dicono di aver riportato la problematica nei loro rapporti di servizio. Al fine di non penalizzare ulteriormente i cittadini di Casal Monastero che già si trovano a viaggiare in condizioni disagiate, per il numero di corse non effettivamente tarato sulla potenziale domanda, si chiede di voler intraprendere ogni azione utile per l’eliminazione del problema riscontrato e di non ridurre le corse di questa linea nel periodo estivo (è l’unica che collega il quartiere alla metropolitana).
  2. Linea 308: la linea collega il quartiere con Via della Bufalotta, e viene utilizzato prevalentemente da studenti che frequentano gli istituti superiori siti in tale zona. Il servizio, perlomeno nelle ore in cui i ragazzi ne debbono usufruire per recarsi presso i plessi scolastici, andrebbe migliorato e “calibrato” sia negli orari che nel tragitto. Attualmente, gli studenti di Casal Monastero che prendono la linea sono costretti ad attendere il mezzo alla fermata di Via S. Alessandro (palina 79486) alle ore 06,40 circa. Da qui “sostano” al capolinea di via Dante da Maiano per circa 15/20 minuti (impianto 78318) per poi ripartire ed arrivare in via della Bufalotta, altezza scuola, intorno alle ore 07,40, ovvero circa un’ora dopo essere saliti sull’autobus! All’uscita da scuola alle ore 14,00 la situazione è paradossale, i ragazzi sono costretti ad attendere il mezzo per oltre mezz’ora, su un marciapiede stretto e non riparato da intemperie, perché il bus parte da Baseggio pochi minuti prima delle 14,00. Non parliamo di pochi alunni ma di numerosi ragazzi che in parte ingombrano anche la carreggiata stradale con inevitabili ripercussioni sul traffico e soprattutto con una situazione di pericolo non indifferente. Per questo motivo, i genitori più premurosi si vedono costretti a supplire a tali disagi accompagnando i figli con i mezzi privati e, quando va bene, organizzandosi tra loro in una sorta di “taxi” collettivi.
  3. Linea 434: questa linea che ci collega con il IV Municipio, esclude dal suo tracciato una parte del nostro quartiere (la zona di Pratolungo), non viaggia il sabato nè la domenica e inizia le corse alle ore 7,00 per terminare alle 20,30.

Chiediamo quindi:

  • di ripristinare il tracciato, come era originariamente previsto (con il passaggio in via della Torre di Pratolungo);
  • che da settembre sia attivo anche nella giornata del sabato, per essere utilizzato dagli studenti;
  • che le corse abbiano inizio alle ore 6,30 per terminare alle 22,00 come le altre linee.

Visto quanto premesso, lo scrivente Comitato ravvisa la necessità di tornare a richiedere lo spostamento del capolinea del 308 da via Dante da Maiano (palina 78318) a via di S. Alessandro (palina 79486 – parcheggio dei taxi), dato l’evidente maggior numero di utenti residenti nel ns quartiere, la disponibilità di spazi e lo stato d’abbandono in cui versa l’attuale capolinea.

Inoltre, in questo modo il percorso della linea di andata (partenza da Baseggio palina 71319) risulterebbe inferiore di 2 km (tratto da via S. Alessandro fino a Via Dante da Maiano) e le corse sarebbero più “simmetriche” e regolari, senza alcun disagio per i cittadini di Via Dante da Maiano.
Questo “risparmio” di percorrenza può essere utilizzato sulla linea 308 di ritorno garantendo così, oltre all’acquisizione di una regolarità degli orari, anche un prevedibile aumento del bacino d’utenza, aspetto, presumibilmente, non trascurabile nell’attuale periodo, contraddistinto in modo particolare dalla scarsità di risorse pubbliche.

Ci permettiamo di chiedere anche che il rinnovo del parco veicoli, previsto dal nuovo Contratto di Servizio e annunciato dall’Assessore Marchi il 7 giugno, inizi proprio dalle linee che servono il nostro quartiere, che più di altri sta pagando – ormai da 16 anni – un prezzo molto alto per la mancata dotazione iniziale di idonee linee di trasporto pubblico.

Certi di un vostro intervento risolutivo, si coglie l’occasione per porgere
Cordiali Saluti.

Il Presidente
Alessandro Zaghini

Media voto: 3.00 su 5.00

Ultimo aggiornamento: