Prolungamento Metro B – Un nuovo progetto per il nodo di scambio

0
3

Il 14 novembre scorso, una delegazione dei Comitati della zona stata ricevuta dall’Assessore ai Trasporti di Roma Capitale Antonello Aurigemma e dai tecnici che si stanno occupando del prolungamento della linea B della Metropolitana.

Nell’incontro abbiamo potuto visionare gli elaborati grafici del nodo di scambio Torraccia-Casal Monastero, rivisitati e corretti dall’impresa aggiudicataria sulla scorta delle osservazioni e delle prescrizioni impartite dagli uffici nelle precedenti Conferenze di Servizi.
Si tratta di un ulteriore passo in avanti verso la cantierizzazione di questa infrastruttura, infatti, il nuovo progetto prevede l’eliminazione totale delle cubature residenziali dislocate nelle aree oltre il GRA (Casal Monastero) e una forte riduzione anche nella zona interna al GRA (Torraccia-San Basilio) dove la rimozione dei paventati grattacieli stata spalmata in palazzine da non pi di 7 piani.
Anche il lungo camminamento soprelevato di collegamento tra l’abitato di Torraccia e la stazione Metro sparito (fortunatamente), insieme al centro commerciale previsto al centro della rotatoria ed all’hotel da 27 piani che doveva sorgere nei pressi della sottostazione elettrica di via di Casal Monastero.
Inoltre, i parcheggi auto ed il deposito finale dei treni, saranno realizzati sotto la quota dell’attuale via Belmonte in Sabina, così come i tre livelli previsti per gli stalli degli autobus Urbani, Provinciali e Nazionali, che saranno realizzati nei pressi dell’attuale uscita del GRA e raggiungibili da un’apposita viabilità di servizio, per evitare interferenze con il normale traffico veicolare.
Insomma, grandi cambiamenti ma anche alcune lacune che i Comitati hanno individuato e che andranno colmate da qui all’approvazione ufficiale del progetto cantierabile, che si spera possa arrivare a breve.
Nel frattempo, i rappresentanti dei Comitati si sono nuovamente incontrati ed hanno predisposto collegialmente una nuova lettera da inviare agli uffici (vedi allegato), proponendo alcune soluzioni migliorative per luso futuro dell’infrastruttura da parte dell’utenza e per il riammagliamento della viabilità che la circonda, senza dimenticare l’aspetto della fruibilità pedonale e ciclabile in sicurezza.
Contiamo di indire a breve una nuova assemblea pubblica per illustrare il nuovo progetto ai cittadini e per sollecitare una partecipazione pi appassionata da parte dei referenti del Municipio 5.

A.S.S.C. Casal Monastero
Il Direttivo

Media voto: 3.00 su 5.00

Ultimo aggiornamento: