Linee autobus – I C.d.Q. continuano per migliorare il servizio…

0
21

…INSIEME AL MUNICIPIO, L’ATAC E L’AGENZIA PER LA MOBILITA’’

Anche durante le feste natalizie il C.d.Q. ha continuato a cercare delle soluzioni alle problematiche create con la soppressione di alcune linee di trasporto pubblico nella nostra zona, prestando ascolto alle numerose lamentele pervenute dai cittadini.

Pochi giorni prima di Natale abbiamo partecipato ad un incontro presso il Municipio IV, alla presenza dei referenti dell’ATAC e dell’Agenzia per la Mobilità, nel corso del quale abbiamo presentato un documento – condiviso anche con il C.d.Q. di Torraccia – con cui venivano proposte alcune modifiche alle linee presenti nella nostra zona, che può essere così sintetizzato: modifica di percorso della linea 344 la quale, continuando a collegare i quartieri di Nuovo Salario, Talenti e San Basilio secondo il consueto percorso, abbandonerebbe il tracciato da via Casale di San Basilio fino al capolinea di Rebibbia. In particolare, da via del Casale di San Basilio (dir. Rebibbia), la linea proseguirebbe all’interno del quartiere S. Basilio percorrendo via Morrovalle, via Pievebovigliana, via Mechelli, piazza Bozzi, via Montegiorgio, via Fabriano, via San Severino Marche per poi raggiungere e servire le zone di Torraccia e Casal Monastero, qui sarebbe ubicato il nuovo capolinea, in viale Eretum. Questa linea modificata permetterebbe di ripristinare il collegamento tra i quartieri di Torraccia e Casal Monastero, oltre al collegamento con Viale Ionio-Pugliese-Cervialto-Stazione Nuovo Salario. Il collegamento precedentemente effettuato dalla linea 344, verso Rebibbia, verrebbe garantito da una deviazione della linea 404, che da via Fabriano proseguirebbe in via Montegiorgio e via Recanati, indi normale percorso (dir. Ponte Mammolo), mantenendo sostanzialmente inalterato il chilometraggio della linea (anzi potenziato) e continuando a garantire un collegamento supplementare da San Basilio verso la stazione Rebibbia della Metro B (oltre a quello della linea 343, che resterebbe invariata).

Si auspica che le frequenze della linea 344 restino inalterate o subiscano minime variazioni rispetto all’attuale assetto, sia in relazione all’importante ruolo che rivestirebbe questa linea come adduttrice alla nuova Metro B1 dai quartieri sopra citati (verso stazione Jonio), sia in ragione della sua rilevanza strategica nel quartiere Talenti come unico collegamento verso i vicini quartieri di Tufello e Nuovo Salario.

Ovviamente questa non è stata l’unica istanza presentata agli uffici competenti, infatti, abbiamo anche richiesto una seconda corsa in partenza al mattino per le linee 86p e 340ds, per agevolare l’arrivo a scuola degli studenti e poi due corse al ritorno delle stesse linee, purché adeguate agli orari di uscita dei vari istituti presenti sul percorso.
A tal proposito, rivolgiamo un appello agli utenti e in particolare ai ragazzi, per chiedervi di fornirci tutti gli orari di entrata e uscita settimanale degli istituti presenti lungo il percorso di queste due linee, appunto per permettere all’ATAC di calibrare gli orari di partenza dei mezzi pubblici con l’uscita delle scuole.
E’ chiaro che, per ottenere dei miglioramenti, dovremo “cedere” qualcosa in termini di chilometri, per questo motivo abbiamo proposto:

  1. la possibilità di accorpare le linee 444 e 404 SOLO nei giorni festivi con l’istituzione della nuova linea 404F, che manterrebbe inalterati i capolinea della linea 404 feriale, transitando nel quartiere Torraccia e in via di Casal Tidei – Pollenza in entrambe le direzioni, con una frequenza più che sostenibile;
  2. la riduzione di una vettura sulle corse scolastiche della linea 344 in entrambe le direzioni (previa verifica del numero degli utenti).

Da ultimo, abbiamo anche chiesto di valutare una riorganizzazione della linea N2P relativamente al percorso e agli orari di partenza dal capolinea, sia in funzione di un coordinamento con altre linee diurne dal percorso similare, sia in funzione di un servizio (in particolare di venerdì e sabato) che attualmente è erroneamente subordinato agli orari di chiusura della metro B (non essendo tale linea sostitutiva della metro B, a differenza delle linee N2 e N2L).

Sia il Municipio IV che i referenti dell’ATAC ci sono sembrati ben disposti alla collaborazione, quindi siamo fiduciosi nell’accoglimento di quanto richiesto.
A breve dovremmo avere nuovi aggiornamenti, nel frattempo attendiamo le vostre proposte e indicazioni.

A.S.S.C. Casal Monastero
Il Direttivo

515 - Nota_informale_proposte_Brinchi
Media voto: 3.00 su 5.00

Ultimo aggiornamento: