Home / Metro B / Prolungamento Metro B – Resoconto commissione mobilità, che riparte con la volontà di realizzare l’opera

Prolungamento Metro B – Resoconto commissione mobilità, che riparte con la volontà di realizzare l’opera

Ieri mattina abbiamo partecipato alla Commissione Mobilità specifica sul Prolungamento della Metro B, tenuta presso il Dipartimento Mobilità del Comune di Roma.

Senza elencare tutti gli uffici partecipanti, vorremmo cercare di ricapitolare in breve cosa si è detto e, soprattutto, cosa si è deciso (dettagli nel video della seduta pubblicato dal canale YouTube della Commissione Mobilità stessa a questo link: https://youtu.be/YXbwG5uia78).

Come già sapevamo, alcune delle aree che dovevano essere date in concessione alla Soc. Salini & C. per sviluppare delle cubature in cambio della costruzione della Metro, non sono più disponibili, quindi, ribadito che questo è il problema da risolvere, risulta evidente che occorre trovare dei fondi in sostituzione delle cubature che non possono più essere realizzate.
Ora, premesso che ridurre le cubature è sicuramente positivo (e che ci piacerebbe sapere chi ha individuato quelle aree come libere, ma libere non erano…), occorre che il Comune di Roma riconosca la situazione di fatto approvando un atto Deliberativo della Giunta da inviare al Governo o alla Regione, affinché possano intervenire con un finanziamento specifico che vada a colmare la differenza di circa 80 mln di Euro necessari per garantire la totale copertura finanziaria dell’opera.
Detto così sembrerebbe che la questione sia molto facile da risolvere, ma la possibilità che si apra un contenzioso con l’impresa aggiudicatrice o un nuovo ricorso della seconda classificata, è sempre dietro l’angolo, quindi si dovrà lavorare bene per scongiurare entrambe le ipotesi.
Una cosa però è certa, non ci sono più dubbi sull’indirizzo politico scelto dalla nuova amministrazione, il Presidente della Commissione Enrico Stèfano infatti, ha espressamente dichiarato che quest’opera è un’assoluta priorità per il M5S e che cercheranno di affrontare la problematica con il massimo impegno e determinazione, cercando di risolvere/limitare gli intralci che sono stati sinora la causa del ritardo alla realizzazione dell’opera.
Dunque su questo intervento si deve andare veloci, il 26 p.v. è prevista una nuova riunione “Tecnica” sull’argomento e nel frattempo magari qualcuno proverà a “sondare” l’opinione della Soc. Salini per verificare che l’eventuale copertura finanziaria delle cubature previste e non più utilizzabili siano un’alternativa “gradita” all’Impresa aggiudicataria.
Ci auguriamo che le parti possano trovare un punto d’incontro soddisfacente, per poter dare corso ai lavori.
Ai prossimi aggiornamenti.

A.S.S.C. Casal Monastero
Il Direttivo dei Sempre Attivi

riunioneprolb

Media voto: 3.50 su 5.00

Lascia un Commento