La Metro B1 prolunga fino a P.le Ionio. Per la C tre nuovi cantieri archeologici. E da noi?

0
72

I lavori per la costruzione delle nuove linee metropolitane nella città di Roma proseguono e di tanto in tanto vengono segnalati con appositi articoli sul sito del Comune di Roma ma qui da noi invece la situazione a che punto è?

Riporto, qui sotto, l’articolo apparso proprio sul sito del Comune di Roma qualche giorno fa, e dove si nomina proprio Casal Monastero in merito al prolungamento della linea B:

Nel 2011 sarà possibile viaggiare in metro sulla linea B1 da piazza Bologna a viale Ionio. Il via libera per la realizzazione della nuova stazione e per il prolungamento della linea B1 è stato recentemente approvato dalla Giunta capitolina con un finanziamento aggiuntivo di 75 milioni di euro totalmente a carico del comune.

La nuova linea B1, una volta completata, si presenterà ai romani con una serie di novità. La nuova stazione di piazzale Ionio, che prolunga il percorso di 850 metri, sarà corredata da un’area commerciale e da uffici per servizi ai residenti. Nei pressi di ciascuna stazione verranno realizzate aree di parcheggio per complessivi 1750 posti auto (1150 posti destinati alla sosta di scambio e 600 per i residenti). Il collegamento ciclopedonale che attraverserà il Parco delle Valli, inoltre, consentirà ai 25 mila residenti del quartiere Nomentano (nella parte vicina all’ansa dell’Aniene) di raggiungere in pochi minuti la stazione Conca d’Oro della B1 e la ferrovia metropolitana alle stazioni Nomentana e Val d’Ala (quest’ultima in via di completamento) . In corrispondenza della stazione Annibaliano è prevista un’area commerciale, mentre la stazione Nomentana verrà collegata con un sistema di tapis roulant a quella di piazza Annibaliano con accessi da viale XXI Aprile e via Nomentana. Si tratta di un raccordo pedonale sotterraneo, lungo poco meno di 400 metri e percorribile in circa tre minuti, lungo il quale verrà realizzata un’area commerciale e strutture di servizio ai passeggeri in corrispondenza di piazza di Santa Costanza.
E’ un altro passo verso la “cura del ferro” con la quale si intende affrontare i problemi della mobilità cittadina. Tra i vari tasselli il comune ricorda il via ai lavori per la linea C, l’inizio della progettazione della linea D e il prolungamento della linea B a Casal Monastero nonché, con il contributo appena assicurato dalla Regione, la pianificazione del prolungamento della linea A fino a Torrevecchia.
Per quanto riguarda la linea C, sono stati aperti da pochi giorni tre nuovi cantieri per il proseguimento delle attività di indagini archeologiche preventive sulla Tratta (Venezia – San Giovanni) . I tre nuovi cantieri, che sono nell’aiuola di piazza Madonna di Loreto, su via dei Fori Imperiali (lato Vittoriano) e nell’aiuola di largo Agnesi/piazza del Colosseo, saranno interessati dalle indagini per circa 4 mesi e mezzo, salvo ulteriori disposizioni della Soprintendenza per i Beni Archeologici di Roma. Di ridotte dimensioni non comporteranno deviazioni di traffico, in quanto ubicate o in aree verdi o ai margine della normale circolazione stradale.

A.S.S.C. Casal Monastero
Il Direttivo

Media voto: 3.00 su 5.00