Prolungamento Metro B – Dopo le prime due CDS tutto tace, purtroppo…

0
42

Nei mesi di giugno e luglio c.a. si sono tenute le prime due riunioni della Conferenza di Servizi Permanente per l’approvazione del Progetto Definitivo di Variante dell’intervento cod. D1.1 – 008 “Prolungamento della linea B della Metropolitana, tratta Rebibbia – Casal Monastero e gestione degli impianti, dei servizi di stazione e delle aree e degli impianti destinati all’interscambio dei flussi passeggeri”.

Gli oltre 46 Enti in indirizzo (lettera di convocazione sotto al post) sono stati convocati per esprimere il giudizio di rispettiva competenza sulla fattibilità del progetto vincitore di gara, tutti gli uffici hanno potuto visionare il progetto consegnato un mese prima al fine di permetterne la valutazione e la formulazione delle osservazioni del caso.

Alcuni Enti hanno partecipato a questi primi incontri e rilasciato le proprie osservazioni, altri le hanno inviate tramite lettera, altri non hanno ancora risposto, ma a rallentare il procedimento ci ha pensato la scoperta di un vincolo di inedificabilità assoluta presente nei terreni esterni al GRA, fattore non secondario e non evidenziato nelle precedenti fasi progettuali.

Questo problema renderebbe necessario il reperimento di ulteriori aree “compensative” all’interno del GRA (lungo il percorso della Metro o nell’area dello SDO) per permettere il rimpiazzo di quelle valorizzazioni immobiliari sfumate e consentire comunque il reperimento dei fondi necessari ai privati per realizzare l’opera.

Al di fuori del Raccordo, quindi, sembra che potranno essere realizzati esclusivamente i cosiddetti “Servizi”, ovvero, Stazione Metro, Capolinea Autobus, Parcheggi, Uffici pertinenziali e Negozi, Viabilità, Servizi Pubblici etc. senza cubature residenziali, scongiurando in tal modo “d’emblèe” anche la realizzazione dei palazzi di oltre 25 piani, inseriti inizialmente nel progetto, che tanto ci avevano fatto preoccupare.

Se questo nuovo elemento, dai risvolti sicuramente positivi per la nostra zona, possa trasformarsi in un boomerang, attualmente non ci è dato saperlo, noi del C.d.Q. (e gli altri Comitati e Associazioni del territorio) stiamo infatti aspettando di visionare una nuova stesura del progetto che accolga il vincolo accertato, insieme a una nuova convocazione da parte dell’Assessore alla Mobilità di Roma Capitale On. Antonello Aurigemma o dagli uffici di Roma Metropolitane per conoscere i successivi sviluppi.

In tutto questo tourbillon di notizie più o meno confortanti l’unico dato certo è che il tempo continua a passare incessantemente e l’inizio dei lavori, previsto per la fine dell’anno in corso, sembra allontanarsi sempre di più.

Per una volta, ci piacerebbe davvero essere smentiti dalle Istituzioni, anche in via informale qui sul nostro sito.

NB: Ricordiamo a tutti i cittadini che il progetto di gara “completo” è visionabile presso la sede di via Poppea Sabina 71, aperta il venerdì dalle ore 17:00 alle 19:00 e il sabato dalle ore 10:00 alle 12:00

A.S.S.C. Casal Monastero
Il Direttivo

327 - Convocazione_CdS
Media voto: 3.00 su 5.00