Home / Metro B / Metro B Casal Monastero…La rabbia dei residenti: “Cosa stiamo aspettando?”

Metro B Casal Monastero…La rabbia dei residenti: “Cosa stiamo aspettando?”

Dopo la sentenza del Consiglio di Stato e l’assegnazione della gara al gruppo Salini, il problema delle cubature fa slittare ancora una volta la costruzione della metro

Cresce la rabbia a Casal Monastero. I cittadini del quartiere, già costretti a vivere i disagi della inefficienza dei mezzi pubblici, hanno avuto un’altra brutta notizia: ci vorranno altri 90 giorni per decidere del prolungamento della linea B della metropolitana perchè deve essere affrontato il problema delle cubature.

A raccontare la rabbia cittadina è Alessandro Zaghini, presidente del Comitato di quartiere Casal Monastero che ha partecipato all’incontro avvenuto lunedì 30 marzo a Torraccia, alla presenza del Sindaco di Roma Ignazio Marino.

“La sensazione è che invece di andare avanti, si torni indietro – racconta Zaghini – abbiamo portato all’attenzione del Sindaco una serie di problematiche che, ad oggi non hanno ancora una soluzione”. Tra tutte, il disagio dei residenti del quartiere causato dall’inefficienza dei mezzi pubblici, un disagio che potrebbe essere colmato con la costruzione del prolungamento della linea B fino a Casal Monastero. Sì perchè da ottobre 2014, sono state anche eliminate due linee di servizio di trasporto pubblico Atac: 308, 434. “La soppressione delle linee, commenta Zaghini, non è stata ancora ripristinata. Ad oggi, per arrivare da Casal Monastero alla metro Rebibbia, i cittadini ci impiegano un’ora. L’unico autobus che collega il quartiere alla metro è il 404 che però prevede tempi di attesa molto lunghi, fino a 50 minuti.”

E tutte le speranze legate alla costruzione del prolungamento della linea B fino a Casal Monastero si infrangono alle parole del Sindaco che annuncia un tempo di attesa che va dai 60 agli 80 giorni. Un tempo necessario alla soluzione del problema delle cubature. “Non è possibile accettare anche questo – dichiara Zaghini – si lavora al progetto del prolungamento da 15 anni, non può sorgere ora un altro ostacolo soprattutto dopo la risposta avuta dal Consiglio di Stato. La gara è stata ritenuta valida, aggiudicata, che cosa aspettiamo?”. E sul problema delle cubature un paragone torna ovvio “Per la costruzione dello stadio sono previste oltre un milione di cubature, per la costruzione della metro circa 800mila. Perché allora si adottano due pesi e due misure?” – conclude Zaghini.

Media voto: 3.00 su 5.00

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares